fbpx

Esercizi di crescita personale: come praticarli?

esercizi-di-crescita-personale-psicologia

Sia a casa che al lavoro, ognuno di noi coltiva costantemente la propria formazione cercando di migliorare skills e conoscenze sia professionali che trasversali: si tratta di uno “sforzo” continuo, un moto perpetuo che anche inconsciamente alimentiamo nella quotidianità e per la quotidianità. Questa spinta al continuo miglioramento personale può avere un grande impatto positivo, portando spesso a opportunità di carriera interessanti e a una crescita personale di rilievo.

Per ottenere il massimo dal processo di crescita personale, è opportuno concentrarsi sull'implementazione di strategie efficaci che generano risultati rapidi. Possiamo prendere spunto da professionisti in rete o associazioni del settore che offrono input o indicazioni utili a perseguire questa dimensione. Nel nostro caso, abbiamo raccolto quanto di meglio sugli esercizi di sviluppo personale puntando a definire le attività principali per questo percorso.

1. Fai l'1% in più ogni giorno

Il progresso richiede coerenza. Per migliorare in qualsiasi cosa, occorre iniziare con piccoli miglioramenti: scegliere un obiettivo e puntare a migliorarsi dell’1% di volta in volta deve essere un piacere e fonte di motivazione. Tra gli esempi più calzanti c’è sicuramente l’esercizio fisico: pensiamo alla corsa o alle flessioni: si inizia con un numero accettabile di tempo o ripetizioni e si stabilisce che, di giorno in giorno, ci deve essere una crescita: questo sforzo così piccolo, diventerà sempre più importante e spesso non ci si renderà nemmeno conto del suo peso complessivo. Basterà guardarsi alle spalle per trovare le differenze e capire che possiamo tutto.

2. Monitora il tuo dialogo interiore

Ci sono così tante cose che possiamo fare per apportare cambiamenti in meglio, ma nessuna di queste durerà a lungo o sarà altrettanto efficace se non si affronta prima il dialogo interiore negativo. Come reagiamo ai successi e ai fallimenti? Si formano cicli di feedback positivi e negativi in ​​base alle risposte: celebriamo le vittorie, accettiamo le sconfitte. Facciamo autocritica ma non pensiamo che sarà tutto in discesa quando abbiamo successo in qualcosa o che andrà tutto male solo perché non abbiamo raggiunto un obiettivo. Vittoria e sconfitta sono due facce della stessa medaglia.

3. Impara a dire "no"

Può essere allettante voler aiutare tutti e dare il massimo in ogni area della propria vita. Tuttavia, a lungo termine, non sempre ciò aiuta ad andare avanti e a crescere. Quando ci rendiamo conto che dicendo "no" potresti aiutare gli altri, incluso te stesso, diventa più facile concentrarsi su ciò che è veramente importante.

4. Fai il check-in con te stesso

Usiamo queste due domande di auto-responsabilità per effettuare regolari check-in con sé stessi: cosa sto tollerando? Cosa sto evitando? Mi chiedo cosa sto tollerando di me stesso o dalla mia squadra? Dai miei clienti, dalle mie relazioni, ecc.? Cosa sto evitando di fare? Cosa temo? Di cosa ho paura? Queste domande mi danno un elenco di azioni da affrontare.

5. Identifica i "momenti scatenanti"

Entusiasmiamoci all'idea di arrabbiarci. Si hai letto bene: usiamo ogni "momento scatenante" a nostro vantaggio. Lo facciamo rimanendo consapevoli di quanto siamo emotivamente caricati per qualsiasi cosa. Quando identifichiamo una carica, interrompiamo quello che ci sta impegnando, rintracciamo i sentimenti e poi annulliamola. Ora siamo pronti ad affrontare qualsiasi sfida liberandoci dagli schemi che possono soffocare la risoluzione creativa dei problemi.

6. Ascolta audiolibri e podcast

Un esercizio di autosviluppo che porta risultati rapidi è ascoltare audiolibri o podcast mentre si va a lavoro per esempio. È un ottimo modo per sfruttare il tempo che altrimenti andrebbe perso nel traffico nel tragitto sui mezzi pubblici: è utile leggere articoli o temi relativi al nostro settore, sui potenziali clienti o sulla nostra professione; possiamo ottenere informazioni molto preziose e applicarle direttamente alla nostra attività, alla carriera e alla vita di tutti i giorni in generale.

7. Leggi un libro ogni giorno per 20 minuti

Le persone trascorrono ore utilizzando i loro telefoni e navigando sui social network ogni giorno. Tutti noi possiamo, e io personalmente lo faccio, anche dedicare 20 minuti al giorno a leggere un libro. Formare e iniziare piccole abitudini che all'inizio non sono così ambiziose è un modo molto importante e potente per cambiare le nostre abitudini e routine principali. Inizia in piccolo e in scala.

8. Scrivi le cose

Per ogni fase d’età o di crescita interiore, ognuno di noi avrà avuto spesso il piacere di scrivere una lista di cose da fare o di obiettivi: scrivere le cose fa penetrare gli obiettivi nel nostro sistema nervoso e rende molto più probabile che vengano raggiunti. Prendersi del tempo per riflettere è un ottimo modo per accelerare anche il tuo sviluppo personale, purché in modo coerente e premuroso con l’approccio.

9. Parla con i tuoi cari

Mi piace avere una discussione aperta e onesta con le persone intorno a noi su cosa possiamo fare meglio come amici, colleghi, coppia: avere una discussione aperta è un ottimo modo per avere un discorso senza giudizio su come migliorare sé stessi.

10. Chiedi un feedback

Chiedere feedback a colleghi e colleghi è una grande forma di sviluppo personale. Il feedback esterno ci aiuta a superare la nostra visione del tunnel e a trovare aree di miglioramento.

11. Pianifica il tempo creativo quotidiano

Dedica ogni giorno 15-30 minuti a qualcosa di creativo. Potrebbe essere scrivere, cantare, dipingere, cucinare, qualsiasi tipo di sfogo creativo. Il risultato veloce è che ci sentiremo più connessi, concentrati e felici. Il risultato leggermente meno veloce è che inizierai a generare alcune idee nuove e fresche per la tua attività. Il risultato a lungo termine è che si può diventare esperti in una nuova disciplina.

12. Meditiamo per cinque minuti

Sì, ci vuole tempo per diventare un meditatore esperto, ma semplicemente prendersi cinque minuti per sé porta risultati rapidi. Anche se potrebbe non avere molto senso, scarichiamo una app, indossiamo le cuffie, spostiamoci in un posto tranquillo e stacchiamo uno attimo dal resto con una pausa. Non è obbligatorio svuotare la mente, ma piuttosto diventiamo consapevole di come ci sentiamo: è una specie di self-check-in più che silenziare la nostra mente.

13. Dedichiamo 15-30 minuti all'autoriflessione

Ogni giorno prendiamoci 15-30 minuti per riflettere sulle scelte effettuate durante il giorno. Un buon esercizio è quello di scrivere sui grandi successi e al contempo anche sulle battute d'arresto: cercheremo modi per rafforzare il positivo riducendo al contempo il negativo. Questa abitudine tattica ci aiuta a fare piccoli e gestibili cambiamenti nella vita personale e professionale.

Categorie

Se sei interessato

chiedi un primo colloquio

3277,3188,3255,3263,3251,3259,3262,3188,3212,3188,3266,3259,3255,3268,3262,3271,3253,3251,3200,3269,3251,3264,3270,3265,3268,3265,3218,3261,3265,3259,3264,3255,3199,3257,3255,3269,3270,3251,3262,3270,3200,3259,3270,3188,3198,3188,3269,3271,3252,3260,3255,3253,3270,3188,3212,3188,3221,3265,3264,3270,3251,3270,3270,3265,3186,3254,3251,3262,3186,3269,3259,3270,3265,3188,3279
Your message has been successfully sent.
Oops! Something went wrong.

Psicologo con sede a Roma

Contatti

ps-logo-white@3x

Studio Koinè - Via Tigrè 77 - 00199 Roma, Italy

+39 3516811404

pierluca.santoro@koine-gestalt.it

© 2019 Pierluca Santoro - P. Iva 11711471000