Cosa sono i gruppi basati sulla Mindfulness a Roma

La Mindfulness è un insieme di pratiche volte ad aumentare la consapevolezza di sé, a sviluppare quella che gli orientali definirebbero la presenza mentale nel qui e ora.

 

E il qui e ora, concetto chiaro anche in Psicoterapia della Gestalt, è l’unico punto di contatto reale che abbiamo con quello che potremmo definire il continuum spazio-tempo della nostra esistenza. Come diceva un celebre personaggio di un film animato molto famoso per bambini (ma non solo), il passato è storia, il futuro è un mistero, ma oggi è un dono ed è per questo che si chiama presente.

 

La Mindfulness è quindi lo sviluppo di un’attenzione intenzionale, non giudicante e gentile, rivolta all’esperienza presente, che permette all’individuo di rompere l’automatismo degli schemi appresi che influenzano la coscienza e aumentare la flessibilità di risposta nel contatto con il mondo, ovvero il libero arbitrio e la capacità di scelta consapevole.

Ma se la Mindfulness aiuta la persona a centrarsi e ad aumentare quindi la consapevolezza di ciò succede dentro e fuori di sé, una psicoterapia basata su queste pratiche è finalizzata a promuovere il passaggio successivo che è il muoversi nel mondo accrescendo il proprio benessere, la propria autonomia decisionale e la responsabilità dell’agire finalizzata a quel benessere.

La qualità della vita non si limita alla consapevolezza e al contatto con ciò che c’è, ma necessita di un cambiamento alle volte molto difficile persino da immaginare.

La psicoterapia interviene quindi nel momento in cui è necessario lo sviluppo di una creatività esistenziale che metta l’individuo al centro della propria vita e un addestramento all’esperienza condotta su tre assi significativi: etica, estetica e logica, ovvero fare in modo che la propria vita sia più giusta, più bella e più intelligente.

In questa prospettiva, il gruppo funge da contenitore e amplificatore dei vissuti, accelerando e rendendo più significativi i passaggi chiave dell’esperienza personale. Partendo infatti da un altro concetto chiave sia delle pratiche di Mindfulness che della Psicoterapia ad orientamento fenomenologico-esistenziale che è l’assenza di giudizio o la sua “messa tra parentesi”, per citare Husserl, il gruppo permette, in un gioco di specchi e di risonanze emozionali profondo e condiviso, l’addestramento al senso specifico delle relazioni umane, al ridimensionamento del portato narcisistico del vissuto individuale e a un “fare comunità” dell’esperienza singola in un mondo che ha progressivamente perso il senso della compartecipazione, della solidarietà e del “bene comune”.

psicologo-mindfullness-roma

Nel Buddhismo il concetto di comunità è espresso dalla parola sangha, che rimanda all’opportunità di perseguire il risveglio e l’illuminazione attraverso lo stare insieme e il meditare.

È fondamentale, oltre a non sentirsi isolati in una pratica, quella meditativa, l’avere la sensazione e la consapevolezza di far parte di un tutto, di una interconnessione esistenziale che in qualche modo rassicura e al tempo stesso favorisce lo sviluppo della pratica stessa.

Nella psicoterapia, superato lo scoglio della riservatezza, della vergogna sociale e dell’evitamento del contatto con l’altro dato, per lo più, dalla propria storia personale, avviene qualcosa di analogo: i vissuti si riflettono in quelli dell’altro, trovando accoglienza, gentilezza e non-giudizio, modalità relazionali quasi sconosciute della quotidiana socialità e che permettono alle persone di esprimersi liberamente, trovare percorsi comunicativi nuovi e fare esperienza di possibilità relazionali differenti da quelle sclerotizzate nella storia di vita personale.

Il vantaggio quindi di un gruppo di psicoterapia basato sulla mindfuness è duplice:

da un lato premettere una pratica di consapevolezza più profonda e continuativa, dall’altro il lavoro personale in gruppo sui contenuti emersi nelle pratiche e l’addestramento a un “fare” ricco di opportunità relazionali e creative.

Quando e dove si terranno i prossimi gruppi Mindfulness

  • I gruppi di Psicoterapia basati sulla Mindfullness che si terranno a Roma in via Tigré;
  • si aprono a fine settembre presso lo Studio Koinè di cui sono il responsabile;
  • hanno cadenza settimanale e durano due ore;
  • ogni gruppo si chiude intorno a novembre con un massimo di 10 partecipanti e un numero minimo di 5;
  • il percorso dura fino a giugno dell’anno successivo.

Possono partecipare, previo un colloquio gratuito di conoscenza individuale, tutti coloro che sono interessati alla propria crescita personale, anche senza alcuna esperienza di meditazione, e/o che per varie necessità esistenziali sentano il bisogno di confrontarsi per migliorare la qualità della propria vita, ridurre lo stress e l’ansia e cambiare positivamente quelli che crede essere i propri problemi relazionali e affettivi.

L’obiettivo di ciascun gruppo di Psicoterapia basato sulla Mindfulness è quello di migliorare la qualità della propria “presenza” nel mondo, accrescere il benessere e la pace interiore e scambiare con gli altri le opportunità e i limiti che lo stare insieme comporta a partire dai vissuti emozionali.

gruppo-mindfullness-roma

Cosa dicono i partecipanti dei precedenti gruppi Mindfulness a Roma

Contattami ora per partecipare al gruppo Mindfulness Roma o richiedere maggiori informazioni

Compila il form di seguito e specifica nel messaggio il motivo della richiesta e se vuoi essere ricontattato per telefono o per E-mail.